Categorie
Concorsi News

Prossimi Concorsi Agenzia delle Entrate – 4113 assunzioni previste

Tra i concorsi in arrivo vi sono i Prossimi Concorsi Agenzia delle Entrate che saranno banditi nel triennio 2020/2022.

Prossimi Concorsi Agenzia delle Entrate – Tutte le F.A.Q.

Quanti e quali concorsi saranno banditi?

L’Agenzia delle Entrate ha intenzione di bandire almeno tre procedure selettive per il reclutamento di personale non dirigenziale e due procedure per il reclutamento di dirigenti.

In totale quindi nel triennio 2020/2022 l’Agenzia delle Entrate dovrebbe bandire minimo 5 concorsi pubblici.

Quali saranno i profili non dirigenziali messi a concorso?

In base al Piano della Performance 2020-2022, i profili non dirigenziali per i quali devono essere ancora banditi i concorsi sono:
– funzionari;
– assistenti;
– personale appartenente alle categorie protette.

I concorsi saranno solo per laureati?

Al momento NON sono previsti bandi per diplomati, ma è necessario aspettare che vengano banditi ufficialmente i concorsi per stabilirlo con certezza.

Ci sarà un limite di età?

No, non dovrebbe esserci.

Quanti saranno i posti messi a concorso?

In base al Piano della Performance 2020-2022, sono previsti 4113 nuovi posti, divisi tra le seguenti procedure ed i seguenti profili:
– 45 dirigenti destinati all’Agenzia dal 7° corso-concorso SNA;
– 335 dirigenti con procedure già avviate;
– 531 funzionari con procedure già avviate;
– 3082 tra funzionari e assistenti con concorsi da avviare;
– 120 unità di personale appartenente alle categorie protette.

Dove saranno i posti?

Dovrebbero riguardare sedi dell’Agenzia delle Entrate sparse per tutta l’Italia.

Da quale azienda saranno gestite le procedura concorsuali?

Con un avviso di aggiudicazione, è stato annunciato che le procedure concorsuali di selezione saranno gestite da Merito S.r.l.

Quando saranno banditi i nuovi concorsi?

Si prevede che i nuovi bandi saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito dell’Agenzia delle Entrate a breve, probabilmente entro la fine dell’anno.

Quanti saranno i potenziatali candidati?

Si stima che tra le diverse procedure concorsuali si arriverà a una platea di 300.000 candidati.

Da dove si evincono tutte queste notizie?

Dal capitolato tecnico relativo “Procedura aperta per l’affidamento di alcuni servizi per l’espletamento delle procedure selettive per l’assunzione a tempo indeterminato di personale per le esigenze degli uffici dell’Agenzia” pubblicata sul sito delle Agenzia delle Entrate.

Come saranno articolati i concorsi?

Le procedure di selezione possono prevedere le seguenti fasi:
– prova oggettiva attitudinale volta a misurare alcune competenze trasversali attraverso la somministrazione di un test;
– prova oggettiva tecnico-professionale, volta a misurare le conoscenze tecniche dei candidati nelle materie previste dai relativi bandi di concorso attraverso la somministrazione di una serie di quesiti a risposta multipla;
– tirocinio teorico-pratico integrato da una prova finale orale.

Per le procedure di reclutamento di personale non dirigenziale sono di norma previste entrambe le suddette prove. Alla prima prova sono ammessi a partecipare tutti i candidati. Alla seconda prova sono ammessi esclusivamente i candidati che rientrano in graduatoria nel limite massimo di tre o cinque volte il numero dei posti da coprire nella sede per la quale concorrono, in base a quanto specificatamente previsto da ciascun bando.

Quali sono le materie previste per la prova oggettiva attitudinale?

A partire dal 2015 le prove dei Concorsi Agenzia delle Entrate sono diventate molto difficili, dato che prevedono diversi argomenti per la verifica di molteplici abilità e capacità dei candidati.

Le materie della prova possono essere così categorizzate:
– Logica verbale, con sinonimi, contrari, associazioni di parole; significati di termini e modi di dire; serie di termini; analogie verbali; Ragionamento verbale con coppie di parole; anagrammi; termini e frasi da completare; comprensione di brani;
– Logica matematica con serie numeriche, alfabetiche, alfanumeriche; abbinamenti lettere/numeri; equazioni simboliche; aritmetica, algebra, problem solving; calcolo delle percentuali e delle probabilità; Configurazioni geometriche con logica numerica; Ragionamento numerico-deduttivo; grafici e tabelle;
– Materie deduttive e visive, che comprendonorelazioni di ordine e grandezza; brani con relazioni d’ordine; deduzioni semplici; negazioni; condizione sufficiente / necessaria / necessaria e sufficiente; sillogismi; relazioni insiemistiche;capacita visiva, di attenzione e precisione; ragionamento geometrico/spaziale; serie e analogie figurali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *