Categorie
Concorsi

Indizione della sessione annuale degli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro – anno 2020.

Domanda di ammissione e requisiti di partecipazione

La domanda dovrà essere integralmente compilata ed inviata, a pena di inammissibilità, entro il 16 luglio 2020.

I requisiti sono:

  • cittadinanza italiana o comunitaria;
  • possesso di uno dei seguenti titoli di studio
    • A. diploma di laurea quadriennale in giurisprudenza, in scienze economiche e commerciali o in scienze politiche ovvero diploma universitario o laurea triennale in consulenza del lavoro;
    • B. laurea triennale o laurea magistrale (LM) in Classe L-14: scienze dei servizi giuridici; Classe L-16: scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; Classe L-18: scienze dell’economia e della gestione aziendale; Classe L-33: scienze economiche; Classe L-36: scienze politiche e delle relazioni internazionali. Laurea magistrale appartenente a: Classe LM-56: scienze dell’economia; Classe LM-62: scienze della politica; Classe LM-63: scienze delle pubbliche amministrazioni; Classe LM-77: scienze economico-aziendali; Classe LMG-01 delle lauree magistrali in giurisprudenza.
Sessione degli esami di abilitazione per l’anno 2020

Le prove d’esame avranno luogo presso gli Ispettorati interregionali del lavoro di MILANO VENEZIA, ROMA e NAPOLI, presso gli Ispettorati territoriali di ANCONA, AOSTA, BARI, BOLOGNA, CAGLIARI, CAMPOBASSO, FIRENZE, GENOVA, L’AQUILA, PERUGIA, POTENZA, REGGIO CALABRIA, TORINO e TRIESTE nonché presso la Regione Sicilia – Dipartimento Regionale del Lavoro, dell’Impiego, dell’Orientamento, dei Servizi e delle Attività Formative – e le Province Autonome di BOLZANO – Ufficio tutela sociale del lavoro e di TRENTO – Servizio lavoro.

Contenuti e modalità di svolgimento delle prove d’esame

L’esame per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro ha carattere teorico-pratico e si compone di due prove scritte e di una prova orale.

Le due prove scritte consistono nello svolgimento di un tema sulle materie del diritto del lavoro e della legislazione sociale e in una prova teorico-pratica sui temi del diritto tributario, scelti dalla commissione esaminatrice.

La prova orale verte sulle seguenti materie e gruppi di materie:

  • diritto del lavoro;
  • legislazione sociale;
  • diritto tributario ed elementi di ragioneria, con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro e alla formazione del bilancio;
  • elementi di diritto privato, pubblico e penale;
  • ordinamento professionale e deontologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *