Categorie
Best practice

Come creare un curriculum interattivo

Per trovare lavoro è bene presentarsi nella maniera migliore e seguire le tendenze del mercato. Il curriculum interattivo risponde alle nuove esigenze dei datori di lavoro: è moderno, è di facile consultazione ed è in linea con i formati a cui accediamo tutti i giorni per reperire informazioni. 

I vecchi curriculum europei sono diventati poco fruibili e troppo lunghi. Presentarsi con delle modalità inadeguate ai tempi rischia purtroppo di diminuire le proprie chance di ottenere un colloquio. Ecco perché è importante capire come creare un cv interattivo. Segui la nostra guida qui di seguito con tutte le indicazioni e buona fortuna per la tua ricerca occupazionale.

Curriculum interattivo: che cos’è

Il curriculum interattivo utilizza alcune funzioni tipiche del mondo digitale per rendere più fruibile la lettura. Se disponi per esempio di un portfolio, il tuo cv potrebbe contenere un link di consultazione. Gli eventuali datori cliccano e danno subito un’occhiata ai tuoi lavori. Se ti sei costruito un profilo social importante per la mansione per cui ti candidi, potrai mettere il link diretto.

Non solo, il cv interattivo ti consente di abbandonare la classica pagina bianca e di usare una grafica più accattivante e moderna. In realtà, come hai già capito, si tratta di curriculum molto più creativi rispetto a quelli del passato, che possiamo distinguere nelle seguenti categorie: 

  • curriculum grafico: niente impaginazione standard, ma sfondi colorati, fotografie, illustrazioni, icone. Non serve avere conoscenze grafiche particolari per realizzarlo. Ci sono una serie di risorse online che ti consentono di dare vita a un cv grafico in poco tempo e con ottimi risultati.
  • curriculum infografico: è il curriculum interattivo che ha preso più piede negli ultimi anni. Consiste nel trasportare le caratteristiche delle infografiche all’interno dei CV. Si utilizzano, cioè, grafici, mappe, tabelle e schemi e il testo è ridotto davvero al minimo indispensabile. Di solito, formazione e esperienze lavorative diventano una sorta di unica linea temporale, con mansioni e competenze esplicitate tramite dei grafici, tra cui quelli classici a torta o gli istogrammi. Delle piccole icone, invece, rappresentano hobby, interessi e recapiti da contattare.

CV interattivo: candidarsi con un sito web

Un’altra modalità molto utilizzata di recente è quella del sito web. È una delle opzioni più accattivanti e interessanti ed è anche quella, senza ombra di dubbio, più interattiva. Per crearlo non bisogna essere un programmatore, esistono diverse piattaforme con cui mettere in piedi un sito che funga da curriculum.

Se questa opzione ti piace, puoi creare una pagina unica con una grafica curata e la tua fotografia. Dovrai anche aggiungere un testo di presentazione non troppo lungo. Dilungarsi eccessivamente rischia di impedire la lettura del CV e di complicare la selezione.

Cerca di scrivere un testo breve ma esaustivo e aggiungi un bottone da cliccare. I destinatari potranno sia cliccare e leggere il CV completo che scaricarlo all’occorrenza in formato PDF o Word.

Un aspetto a cui devi prestare molta attenzione è il dominio del sito. Scegli un indirizzo che ti renda facilmente rintracciabile. La formula migliore resta quella molto semplice nomecognome.com. In questo modo sarai subito identificabile. 

Nel caso in cui tu abbia una certa dimestichezza con il mondo digitale, potresti non fermarti a una sola pagina ma costruire un vero e proprio sito web con più pagine. Lo suddividerai cioè in sezioni dedicate alla formazione, alle esperienze professionali, alle abilità e ai contatti. In questo modo renderai anche più organizzata la navigazione e ciascun reclutatore potrà controllare unicamente la sezione a cui è interessato.

Come creare CV interattivo con Canva

Prima di iniziare a utilizzare il tool gratuito Canva, definisci sempre il taglio che vorresti dare al tuo curriculum interattivo. Ricorda che grafica e testo devono essere coerenti con il tuo settore lavorativo.

Non solo prediligi la brevità. Un curriculum che occupa lo spazio di un paio di pagine è sicuramente più accattivante di uno lungo 5/6 pagine.

Il cv breve è diventato un’indicazione talmente importante che negli Stati Uniti esistono portali che offrono un servizio di sintesi di curriculum e lettere di presentazione. Novoresumé, per esempio, ha condotto persino un esperimento per mostrare come tutti i curriculum possano essere riassunti in un’unica pagina. L’esperimento è stato effettuato su due cv molto importanti, quello di Mark Zuckerberg e quello del fondatore di PayPal e Tesla, Elon Musk. Ebbene, nonostante le importanti carriere professionali, Novoresumé è riuscita a sintetizzare i curriculum dei due CEO occupando un’unica pagina.

Non bisogna certo arrivare a questi estremi. Ma il consiglio della sintesi è sicuramente ottimo, perché permette di evitare che i dati più importanti diventino solo un piccolo dettaglio all’interno di un mare di informazioni.

Una volta conclusa questa fase decisionale, puoi iniziare a usare il tool. Avrai a disposizione tanti modelli gratuiti e personalizzabili, realizzati da grafici professionisti. La personalizzazione consiste nella possibilità di cambiare colore, carattere e layout oppure di aggiungere gli elementi grafici che ritieni più adatti al lavoro per il quale ti stai candidando. 

Una volta creato il tuo CV interattivo, puoi scaricarlo in formato PDF, stamparlo o lasciarlo in modalità online

Non c’è bisogno, tra l’altro, di installare nessun software. Basta iscriversi a Canva e creare un profilo oppure scaricare l’applicazione per Android e iOS. Una volta attivato il profilo, hai la possibilità di condividerlo seguendo i passaggi qui di seguito:

  • apri il tuo layout Canva
  • clicca su Condividi
  • controlla a cosa dai accesso utilizzando le due opzioni visibile o modificabile
  • invia un invito di condivisione tramite e-mail o tramite link

Non solo, puoi persino incorporare il curriculum nel tuo blog o nel tuo sito. Dopo aver cliccato sul bottone Condividi, compare un codice. Copia il codice e incollalo sulla pagina HTML del tuo sito o del tuo blog. In questo modo, avrai incorporato il tuo cv interattivo.

Curriculum 3.0: i tool da utilizzare per aumentarne l’efficacia

Il curriculum interattivo può essere reso ancora più efficace grazie a una serie di tool. Attualmente, i curriculum vengono selezionati tramite un sistema robotico, denominato Applicant Tracking System (ATS)

Di cosa si tratta? Di un software per la raccolta e l’organizzazione dei dati dei candidati. È cioè un mezzo che le aziende utilizzano per migliorare il processo di recruiting. Esistono dei tool online che ti consentono di ottimizzare il tuo CV proprio per evitare che questi sistemi facciano una scrematura preliminare, scartandoti dalla selezione per un determinato posto di lavoro:

  • Jobscan: formatta il curriculum in base al ruolo proposto dalle aziende a cui sei interessato. Puoi fare tutte le prove che desideri fino a ottenere il risultato perfetto. Jobscan compara il cv con la job description e ti indica esattamente cosa correggere e cosa eliminare.
  • VisualCV: tool gratuito per trasformare il cv in un documento digitale oppure in un PDF da inviare e condividere. Il tool è semplice da usare e consente di inserire file audio, immagini e grafici.
  • EnhanCV: strumento che ti supporta nella scelta dei contenuti da inserire. Potrai persino condividerlo con gli amici in fase di creazione, in modo da ricevere un primo feedback e da capire le cose eventualmente da migliorare. Il tool, inoltre, ti segnala cosa riportare e cosa evitare in base alla descrizione del ruolo per cui vorresti candidarti.

A questo punto, non ti resta che rimboccarti le maniche e iniziare a pensare al tuo curriculum interattivo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *